Azienda Autorizzata TULPS al numero QHAY/2013/14 Protocollo QH/2013/7561.
Atto successivo al 1996 Vedi Esempio

Atti Camerali

Tramite il servizio di reperimento degli Atti Camerali, potrai consultare atti relativi, tra gli altri, a scissione, fusione, liquidazione, cessione di quote che interessino un'impresa registrata in CCIAA.

1 MODULO DI RICHIESTA 2 DATI DI FATTURAZIONE 3 MODALITÀ DI PAGAMENTO

CHE DIFFERENZA C'E' TRA GLI ATTI CAMERALI E GLI ATTI IMMOBILIARI

Per tutti gli atti relativi ad un immobile (di compravendita, di ipoteca volontaria, ecc.), è possibile richiedere la Copia Atto Notarile da Conservatoria, ovvero la copia di un atto immobiliare stipulato da un notaio e registrato presso gli archivi della Conservatoria dei Registri Immobiliari.
Qualora si intenda reperire un atto concernente iscrizioni o variazioni su aziende regolarmente iscritte in CCIAA, invece, si dovrà richiedere il servizio relativo agli Atti Camerali, attraverso il quale sarà possibile ottenere, tra le altre, la copia di atti di fusione, di atti costitutivi, di liquidazione, e degli atti camerali relativi a modifiche dello statuto societario o alla cessione di quote.

COME RICHIEDERE GLI ATTI CAMERALI

Per reperire un atto camerale, è necessario compilare il form online specificando il tipo di atto (costitutivo, di scioglimento, di fusione, di modifiche allo statuto, ecc.), il codice fiscale e/o la partita Iva dell'azienda di interesse, e l'anno di stipula dell'atto camerale di interesse.
Gli Atti Camerali sono reperibili in formato ottico fino a febbraio del 1996. Per tutti gli Atti Camerali stipulati precedentemente, si dovrà effettuare un controllo cartaceo presso il relativo archivio della CCIAA di competenza, con tempistiche e costi differenti.