Azienda Autorizzata TULPS al numero QHAY/2013/14 Protocollo QH/2013/7561.
Rendita Catastale Vedi Esempio

Rendita Catastale online

La Rendita Catastale è il valore di un bene immobile attribuito dal Catasto. Determina la base imponibile per il calcolo dei vari tributi immobiliari (tra cui Imu e Tasi).

Consegna Urgente in minuti!

step1 MODULO DI RICHIESTA step2grey DATI DI FATTURAZIONE step3grey MODALITÀ DI PAGAMENTO

COSA È LA RENDITA CATASTALE

Per calcolare la Rendita Catastale è necessario tener conto del Comune di ubicazione dell'immobile, della zona censuaria, della categoria e della classe catastale. Il valore della Rendita Catastale è quindi ottenuto dal rapporto tra la consistenza (vani, superficie) e la tariffa d'estimo (Comune, tipologia e destinazione d'uso).

METRI QUADRATI

Novembre 2015: il Catasto sta aggiornando i dati nel proprio archivio aggiungendo l'indicazione della superficie catastale espressa in metri quadrati. Questa operazione coinvolge gli immobili classificati nelle categorie catastali A, B, C (case, negozi, uffici, box auto, magazzini). L'operazione non è ancora terminata e non coinvolge le unità immobiliari prive di planimetria o con piantine senza scala, quindi non sempre vengono indicati i metri quadrati.

Visura Catastale

Questo servizio non prevede il rilascio della Visura Catastale completa di tutti i dati (compresi quelli degli attuali intestatari dell'immobile), ma esclusivamente le seguenti informazioni:

  • indirizzo dell'immobile
  • rendita catastale
  • zona censuaria
  • categoria
  • classe
  • consistenza (in vani o metri quadri)

Vedi l'esempio: VERIFICA RENDITA CATASTALE.

Se hai necessità di reperire tutti gli altri dati, puoi richiedere la Visura Catastale completa.

COME OTTENERE LA RENDITA CATASTALE

La Rendita Catastale di un immobile è riportata nel documento di verifica della Rendita Catastale che TuttoVisure è in grado di fornire direttamente online nel giro di pochi minuti. I dati vengono prelevati direttamente dalla banca dati online del Catasto tenuto dall'Agenzia delle Entrate (ex Agenzia del Territorio) attraverso l'inserimento del tipo (fabbricato o terreno), della Provincia e del Comune, del foglio, della particella/mappale e dell'eventuale subalterno dell'immobile di tuo interesse.