Certificato Stato di Famiglia
Vedi Esempio

Certificato Stato di Famiglia

Con il Certificato di Stato di Famiglia si ottengono i dati dei soggetti appartenenti ad un nucleo familiare. Se si richiede Storico, tali dati saranno reperibili in riferimento ad uno specifico periodo di tempo.

Vedi Esempio
  •  RICHIESTA
  • DATI
  •  PAGAMENTO
Domande Frequenti

Cos'è il certificato di Stato di Famiglia?

Il Certificato di Stato di Famiglia serve per attestare la composizione di un nucleo familiare residente presso la stessa abitazione. L’informazione è riferita alla composizione della famiglia anagrafica, quindi non legata al rapporto parentale dei singoli individui.
Il Certificato di Stato di Famiglia viene estratto direttamente dall’ufficio anagrafe del comune di residenza del nucleo familiare, contiene i dati anagrafici dei componenti (il nome, il cognome, le date di nascita) ed il loro grado di parentela.

Cosa si intende per certificato di Stato di Famiglia Storico?

Il certificato di stato di famiglia specifica la composizione anagrafica di un nucleo familiare, considerato tale perché i suoi membri sono afferenti ad uno stesso indirizzo e ad una medesima unità immobiliare.
Qualora venisse richiesto il certificato “storico” vengono evidenziate le situazioni anagrafiche pregresse, ossia la composizione di una famiglia in un specifico arco temporale. Le certificazioni storiche vengono rilasciate con una specifica ad una data precisa (gg/mm/aaaa), piuttosto che all’interno un arco temporale prestabilito (“da:” - “a: -”). Tale opzione è vincolata alle procedure interne del singolo Comune. Il certificato storico di famiglia prevede tempistiche e costi aggiuntivi, così come previsto da normativa vigente.

Che validità ha un certificato di Stato di Famiglia?

Il certificato di stato di famiglia ha una validità pari a 6 mesi dalla data di rilascio.
I certificati anagrafici possono essere richiesti da chiunque. La normativa in corso vieta alle pubbliche amministrazioni ed ai gestori di pubblico servizio di fare richiesta, di produrre o esibire i certificati pubblici, ma questo non interferisce con la possibilità di fare richiesta di certificati da parte dei cittadini.

A cosa serve richiedere un certificato di stato di famiglia?

Il certificato di Stato di Famiglia è uno dei certificati anagrafici più utilizzati. Richiedere lo Stato di Famiglia è utile per la compilazione del modello ISEE, per la richiesta di un mutuo, per gli assegni familiari ed, in generale, per ottenere di una serie di benefici fiscali ed economici.
La certificazione prevede il pagamento delle imposte di bollo.
Ogni comune ha procedure diverse pertanto non è possibile stabilire una regola fissa per l’evasione dello Stato di Famiglia, soprattutto in relazione allo storico. Potrai recarti presso l’ufficio comunale di competenza, oppure rivolgerti on line, sul nostro portale. Il nostro Staff ti informerà rispetto le procedure.

Le nostre procedure

Per richiedere il Certificato di Stato di Famiglia ed il Certificato Storico di Stato di Famiglia sono necessari i dati anagrafici del soggetto di ricerca. Per richiedere il documento dovrai indicare: nome, cognome, codice fiscale e/o data e luogo di nascita, la Provincia ed il Comune di residenza. Per il Certificato Storico, inoltre, va indicato l'anno di residenza storica.
In base al Comune scelto, gli archivi storici potrebbero non essere disponibili a partire dalla data richiesta, ma da una più recente. In questo caso, il Certificato Storico sarà elaborato dalla data più vecchia disponibile in Archivio.
Ogni comune ha procedure di conservazione autonome, pertanto non tutti gli uffici produrranno il tuo documento nello stesso tempo.

Ti ricordiamo inoltre, che la richiesta di certificato storico all’interno di un arco temporale, non sarà disponibile per tutti i comuni. Nel caso fosse necessaria la specifica su un data precisa (al: gg/mm/aaaa), TuttoVisure.it ti informerà via mail.
Ti consigliamo di controllare sempre il tuo indirizzo di posta elettronica, ti invieremo gli aggiornamenti della tua pratica.

Sul nostro portale, potrai scegliere se effettuare il pagamento mediante carta di credito, bonifico bancario o bollettino. Appena avrai inserito la richiesta nel form, giunto alla pagina di pagamento, riceverai una email. Nel messaggio troverai il numero ID ed i dettagli per effettuare il saldo, qualora tu non abbia ultimato l’operazione in fase di acquisto.
Conserva il tuo ID, l’Identificativo D’ordine sarà molto importante per trovare la tua pratica nei nostri sistemi.

Come viene recuperato il tuo documento:

Per evadere il tuo certificato, ti verrà richiesta la modulistica mancante che dovrai firmare e compilare in relazione all’uso che farai del tuo certificato.
Tutta la documentazione potrà essere spedita via email. L’ufficio Consulenza controllerà la modulistica entro 24 ore dalla ricezione dei moduli mancanti e procederà alla lavorazione della pratica.
Nel costo del servizio sono inclusi i diritti di segreteria e le marche da bollo; tuttavia, nel caso degli storici, il comune potrebbe richiedere un costo aggiuntivo variabile, per ogni componente del nucleo familiare rintracciato.
Qualora fosse necessario un pagamento integrativo, verrai contattato da un nostro operatore. La pratica verrà gestita sempre nel rispetto delle condizioni da te sottoscritte in fase di acquisto. L’esito definitivo della pratica ti sarà inviato via email, da quel momento la tua pratica sarà considerata evasa. Qualora avessi richiesto la spedizione dell’originale presso una tua sede, procederemo con la spedizione appena il documento sarà in nostro possesso.

N.B. PER GLI STORICI, NELL’APPOSITO MODULO CHE RICEVERAI VIA EMAIL, DOVRI SEMPRE ESSERE INDICARE UN USO SPECIFICO DI RICHIESTA. TI INFORMIAMO CHE IL COMUNE POTREBBE RIFIUTARE PRATICHE CON INDICAZIONI GENERICHE (ES. USO: “MOTIVI PERSONALI”) IN TAL CASO LA PRATICA RESTERÀ BLOCCATA. IL NOSTRO STAFF PROVVEDERÀ AD INFORMARTI, MA NON POTRÀ ESSERE RITENUTO RESPONSABILE PER EVENTUALI RITARDI.

Opzioni di traduzione e legalizzazione:

La traduzione del tuo documento verrà affidata a traduttori specializzati, che collaborano con noi. Provvederemo a produrre il documento in italiano e, successivamente, effettueremo la traduzione. La firma del traduttore verrà legalizzata, cioè verrà certificato lo specialista che si è occupato di trasformare il documento nella lingua da te indicata. Eventuali legalizzazioni dei certificati (come l’apostilla) saranno di tua competenza. Alcuni paesi necessitano di timbri non digitali. La traduzione e la legalizzazione implicano circa 5/10 giorni lavorativi aggiuntivi.

Quanto tempo occorre:

Le tempistiche di consegna del certificato possono subire variazioni determinate dal Comune di emissione.
Dopo l’acquisto, per poter procedere con la pratica, il nostro staff ti invierà via email i documenti da firmare e compilare e le relative istruzioni. I giorni indicati, sono da intendersi lavorativi e partono dal momento che riceveremo la modulistica compilata in modo corretto.
Su alcuni comuni, come ROMA, si stanno riscontrando rallentamenti dovuti direttamente all’ufficio competente.
TuttoVisure.it provvederà a monitorare la tua pratica e ti terrà sempre informato. La ricerca storica e la traduzione, implicano tempistiche aggiuntive.

A chi posso rivolgermi per assistenza:

La gestione del tuo certificato sarà competenza del nostro ufficio Consulenza messo a disposizione per te.
Potrai contattare il nostro ufficio negli orari di apertura sia via email, che via chat. In alternativa, potrai chiamarci al numero dedicato.
Faremo il possibile per risponderti nel più breve tempo possibile.